All’officina seduti su un blu-j

8 giugno 2010
Lascia un commento »

Questa settimana abbiamo incontrato Daniele Coletti che ci ha parlato de L’officina delle mille cose, un progetto di design da lui ideato insieme a Davide Rossi nel 2008.

– Ciao Daniele, ci spieghi come nasce e che cos’é l’officina delle mille cose?

Ciao! L’officina delle mille cose nasce da un progetto singolo, il grande puff, ma è figlia di un pensiero più articolato, legato ai concetti di riuso, di cura, di artigianalità. Da subito infatti si formalizza in maniera più ampia, come marchio di design che produce collezioni di oggetti in serie limitata, ed ovviamente in materiale di recupero, o come ci piace definirlo materia prima-seconda. Siamo designer e artigiani e ci piace spaziare dal complemento d’arredo, all’accessorio, al pezzo unico.

– Ci parli dell’ultimo progetto che avete realizzato?

Blu-j (nella foto sopra) appartiene ad una famiglia di prodotti di arredo completamente vestiti. Una panchina realizzata in legno di recupero ed imbottita con fasce di lattice e scampoli di lavorazione tessile e, soprattutto, rivestita esternamente da una coppia di jeans e scarpe, entrambe rimanenze di magazzino, in un ensemble che sorprende e dimostra la qualità della nostra progettualità.

Pubblicità
  1. Interesting website. I am not sure if I like it but nice anyway.

  2. Great! That’s what I looked for.

Lascia una risposta